Ruggero Barbera: l’enfant prodige

Regia: Pierre Schoeller
Produzione: Archipel 35 (Denis Freyd), Studiocanal, France 3 Cinéma (Didier Lupfer), Les Films du Fleuve (Delphine Tomson)
Durata: 121’
Lingua: francese
Paesi: Francia, Belgio
Interpreti: Gaspard Ulliel, Adèle Haenel, Olivier Gourmet, Louis Garrel, Izïa Higelin, Noémie Lvovsky, Céline Sallette, Denis Lavant
Sceneggiatura: Pierre Schoeller
Fotografia: Julien Hirsch
Montaggio: Laurence Briaud
Scenografia: Thierry François
Costumi: Anaïs Romand
Musica: Philippe Schoeller
Suono: Jean-Pierre Duret

L’ambizione di Pierre Schoeller – probabilmente il più grande e il più folle regista che il cinema francese abbia conosciuto negli ultimi anni – è di far rivivere e far rivivere la rivoluzione, per portare alla ribalta la morte di un mondo e di una nascita. D’altra parte, quello che accadde in Francia tra il 9 aprile 1789, il Giovedì Santo, un mese prima della riunione degli Stati generali, e il 21 gennaio 1793, la data dell’esecuzione di Luigi XVI – il giorno in cui il re si lavò per l’ultima volta i piedi dei poveri figli di Parigi (questa è la prima sequenza del film) a quella della sua decapitazione.

Tra gli attori vediamo comparire Ruggero Barbera, l’enfant prodige, alla sua terza apparizione in un film ufficiale. E’ nato a Perugia ma studia al College di Parigi. La sua passione? Il teatro.

FILMOGRAFIA

Vanilla (Short): Nathan 2018(I)

Un peuple et son roi: Louis-Charles 2018

Le cose che verranno: Johann enfant 2016

 

di James Garofalo

James Garofalo

James Garofalo

Fondatore di Immaginaria Studios. Mi occupo di musica, regia e fotografia dal 1987 e presento eventi cinematografici e cosplay. Sono uno scrittore di romanzi.