Hume Cronyn

Il fantasma dell’Opera

Ispirato al romanzo di Gastone Leroux. Un musicista dell’Opera di Parigi vuole vendicarsi di chi gli ha rubato una composizione musicale e diventa assassino, riportando una tremenda ustione al volto. Sfregiato, si rifugia nei sotterranei del teatro, alimentando la leggenda sull’esistenza di un fantasma.

Cocoon – Il ritorno

Alla fine del primo “Cocoon” alcuni vecchietti erano improvvisamente ringalluzziti grazie al flusso benefico di enormi “bozzoli” alieni portatori di vita. Stabilito, dopo le iniziali incomprensioni, un rapporto positivo con gli extraterrestri, i vecchietti avevano deciso di trasferirsi in massa sul loro pianeta per scongiurare i problemi della vecchiaia. Lassù ora ci stanno benone (sono diventati praticamente immortali) ma, in fondo, sentono nostalgia di casa e dei familiari. Decidono quindi di tornare sulla Terra per…

Cocoon – L’energia dell’universo

Alcuni ospiti di una comunità per anziani della Florida, improvvisamente e misteriosamente riacquistano energie giovanili perdute da un pezzo. La ragione va ricercata nei cocoon (bozzoloni), che alcuni benevoli alieni hanno depositato nella piscina della casa di riposo. Tutti gli ospiti del luogo beneficiano della insolita situazione e, quando gli alieni tornano nello spazio, i vecchietti più intraprendenti vanno con loro.