Paesaggi mozzafiato

Di solito non si ha molto tempo per imparare a utilizzare a fondo la propria fotocamera. Con questi semplici consiglio, però. si puà accellerare il processo di apprendimento. Applichiamo i consigli agli scatti sui paesaggi.

  • Svegliarsi all’alba per prendere confidenza con l’esposimetro è un’ottima idea, per il cielo luminoso e i primi piani in ombra. Certo fare la levataccia non fa piacere a nessuno, ma ne vale la pena. Compensare l’esposizione per rendere al meglio i colori del primo piano.
  • Scegliamo la modalità P (Program) per la priorità di diaframma, in modalità AUTO non abbiamo margine di intervento.
  • Gli ISO andrebbero impostati a 200 in queste prime ore di luce del giorno.
  • Teniamoci allenati a sfocare lo sfondo, diminuendo la profondità di campo e tenendo il soggetto a fuoco. Ricordate che più state vicini al soggetto più la profondità di campo diminuisce.
  • Per ridurre la profondità di campo impostiamo un f/2.8 o f/4.
  • Per sfruttare le luci tenui della sera procuratevi un cavalletto e un sistema di scatto remoto
  • Per catturare il movimento a basse luci, impostiamo tempi brevi; con i tempi lunghi, ad esempio per fotografare un paesaggio marino, daremo un tocco di sfocatura gradevole al movimento dell’acqua.
  • Tempi brevi, invece, potrebbero catturare l’infrangersi di un’onda su uno scoglio (1/30).
  • Ricorriamo al fotoritocco per rendere unici gli scatti realizzati durante la giornata.