Getter Robot Arc, intervista esclusiva Go Nagai

“Nel periodo del primo Getter Robot si lavorava senza dormire”

–“Devilman” e “Mazinger Z” sono iniziati nel 1972, “Dororon Enma-kun” e “Cutie Honey” nel 1973, “Getter Robot” nel 1974 e “Jeeg” nel 1975. La quantità di lavoro era micidiale.

Nagai : Grazie all’alto indice di gradimento di “Mazinger Z”, abbiamo ricevuto richieste una dopo l’altra. È incredibile, vero? Non riesco ancora a crederci (ride). Penso che sia stato un periodo in cui il numero di serializzazioni è aumentato, il lavoro del manga e il mio carico è diventato più pesante, e c’erano molti assistenti, ma penso che anche gli assistenti fossero piuttosto in difficoltà. Ci sono riuscito bene… A quel tempo, stavo cambiando idea con “Questo e questo, quello…”, quindi quando ricordo, tutti i miei ricordi sono sparsi e perdo l’asse temporale.

-In “Gekiman!” ], è stato disegnato come un ragazzo che non dorme mai.

Nagai : Esatto. Da quando sono stato con Mr. Shotaro Ishinomori, per me era normale fare manga senza dormire, quindi non era troppo doloroso (ride). Alcuni assistenti erano stanchi ma forti e alcuni erano deboli. Ishikawa era un po’ debole e aveva sempre sonno (ride). Tra questi, Mitsuru Hiruta era il più forte. Una volta mi ha detto: “Lasciami dormire per 20 minuti”, e poi ha detto: “20 minuti!”. Si è alzato di scatto e ha immediatamente iniziato a lavorare sul manoscritto. Il cambio è sorprendente. Solo io e il signor Hiruta potevamo farlo. Ishikawa-chan stava urlando “Hmm” che si fosse svegliato o meno, e ha detto, “Questo non va bene. Mettiamolo a terra”.

――Nel mezzo di un programma così fitto, verrà lanciato il progetto “Getter Robot”.

Nagai : Il progetto stesso è iniziato con un colloquio tra il produttore della Toei Animation  Ken Ariga e il dinamico progetto di Takashi Nagai. Lui (Takashi Nagai) è un uomo d’affari (ride), quindi anticipa lo sviluppo dei giocattoli. “Ci sono tre protagonisti!” È stata una bella sensazione per il signor Ariga. Quindi mi è stato detto: “Farò questo tipo di progetto”, ma quando ho sentito che “le tre macchine sono state unite e trasformate, e ognuna aveva una forma diversa”, mi sono chiesto: “Cosa sta dicendo questo ragazzo? “L’hai fatto (ride). Tuttavia, la Toei Animation ne era pazza, dicendo: “Penso che sarà presto un programma, quindi per favore fallo”. In un tale stato, è iniziato “Getter Robot”.

Intervista pubblicata sul sito ufficiale https://getterrobot-arc.com/ alla vigilia dell’uscita in simulcast della serie “Getter Robot Arc” In Italia. La serie sarà trasmessa sul canale Yamato Animation/YouTube  per 13 settimane ogni domenica dalle 14:30 e sarà fruibile anche su Amazon Prime Video.