Il progetto

COSA VOLEVA ESSERE

Immaginaria Studios nasceva nel 2001 come progetto imprenditoriale che aveva come scopo quello della costituzione di un’azienda leader nel campo della fotografia, del cinema, della moda e del talent scouting. L’idea base era quella di imporsi nell’ambito dei campi sopracitati prediligendo i personaggi sconosciuti e aiutando i “signor nessuno” a diventare “signor qualcuno”. A questo scopo Immaginaria si proponeva di formare giovani fotografi per imporsi nel loro campo; giovani attori e attrici, registi, film makers per aiutarli a realizzare i loro cortometraggi, i loro spot o i loro filmati e instradarli nel cammino della produzione e della promozione dei prodotti; promuovere l’immagine di giovani modelli e modelle ed aiutarli nel menagement dei diritti televisivi e d’immagine. Immaginaria si occupava, quindi, della gestione della carriera e dei lavori come fotografi, modelle/modelli, attori/attrici, registi e filmakers in genere, per i talenti scelti e provinati dai TALENT SCOUT. Un’azienda, quindi, che voleva trovare spazio tra i piccoli e medi operatori del settore, lasciando alla grande industria i nomi già affermati, la cui attività si rivolge soprattutto alla parte amatoriale e semi-professionale del settore per dare un’impronta e un contributo fondamentale alla riuscita dei vari progetti e delle carriere di chi li porta avanti.

DESCRIZIONE

La scelta di realizzare un’impresa del genere è stata dettata dall’esperienza pluriennale in campo informatico, che poteva dare sicuri frutti nella gestione di un Sistema Informativo dedicato alla postproduzione di foto e video; all’esperienza pluriennale maturata nel campo fotografico e della videoripresa; alla necessità di dare supporto e aiuti concreti a chi si cimenta nella realizzazione di un videoclip, di un cortometraggio o nello sviluppo delle conoscenze in campo fotografico, non essendoci strutture dedicate solo a questo scopo. I molteplici lavori realizzati con modelle e personaggi del mondo della moda e del cinema, davano a James Garofalo le conoscenze necessarie per gestire un soggetto del settore, dalla propria nascita fino allo sviluppo della carriera e nella gestione dei suoi interessi. A caratterizzare ulteriormente il suo profilo contribuivano notevolmente la sua natura intraprendente, lo spirito imprenditoriale, le sue capacità organizzative, di relazione e di vendita oltre alla certificazione Microsoft acquisita. A conclusione del suo profilo, la certezza che la sua passione che lo accompagna fin da bambino si potesse concretizzare in un lavoro utile e remunerativo.

COMPONENTI DEL PROGETTO IMMAGINARIA

Staff fotografico: Lo staff fotografico era composto da un’ “élite” di fotografi scelti, non più di sei, che avevano affinato le loro conoscenze e le loro tecniche, scambiando e condividendo le proprie esperienze. Era auspicabile che ognuno di essi fosse specializzato in un settore diverso nell’ambito fotografico in modo che tutti insieme avessero costituito un gruppo unico che potesse trasmettere il proprio sapere a coloro che frequentavano i corsi e i workshop.

Staff video: La costituzione del gruppo video era più articolata. Era composto da una lista di persone che si occupavano dei vari campi della cinematografia in modo da ottemperare a tutte quelle richieste che ci sarebbero state nel caso ci si rivolgesse a Immaginaria Studios per realizzare un cortometraggio, un lungometraggio, un documentario. C’erano persone che si occupavano della regia, della scrittura di sceneggiature, di scenografia, di fotografia applicata al cinema, tecnici delle luci, cameramen, operatori di casting, che sceglievano gli attori e le attrici in base alle esigenze.

 

I SERVIZI DI IMMAGINARIA

Era il cuore dell’organizzazione. Era la struttura portante di Immaginaria ed è il marchio a cui faranno riferimento tutti i fotografi per i loro lavori, i workshop, i book fotografici.

Ogni opera letteraria, quale una biografia, un book fotografico, un manuale, una sceneggiatura, ecc. avrebbe avuto il marchio IMMAGINARIA PRESS. Anche i cataloghi aziendali rientrano in questa categoria.

Era il marchio sotto il quale venivano classificati tutti i lavori video: cortometraggi, lungometraggi, documentari, video books, ecc.

Era la scuola vera e propria di Immaginaria. Si organizzavano corsi fotografici, corsi cinematografici, corsi di fotoritocco, corsi di videoripresa.

Immaginaria dava supporto a tutti coloro che volevano realizzare il proprio sito personale. Costruiva siti professionali sia per fotografi, che per modelle e modelli, attori e attrici, aziende, ecc. Rientravano in questa categoria anche i cataloghi multimediali su cd per le aziende, i workshop, le video lezioni.

Era un’archivio web di tutte le modelle, i modelli, le attrici e gli attori che lavoravano con Immaginaria, per permettere a operatori del settore e aziende di usufruire dei nostri talenti.

Erano le mostre organizzate da Immaginaria per permettere agli autori (fotografi, registi, ecc.) di pubblicizzare i propri lavori.

COS’E’ OGGI

Immaginaria Studios, sotto la guida di Federica Angileri e il supporto di James Garofalo, si propone come associazione senza scopo di lucro di organizzazione eventi nel campo del cinema, della musica , degli eventi e delle fiere comics.

 

ATTIVITA’

  • Pianificazione fieristica: gestione delle

Planimetrie per attrazioni, associazioni culturali, area food.

  • Politiche di marketing: promozione degli eventi on line attraverso il sito

internet e i social network; organizzazione di conferenze stampa, workshop ed

eventi promozionali all’interno dell’evento.

  • Consulenza e gestione sala conferenza: consulenza tecnica audio e video e gestione del palinsesto delle sale conferenze; interviste agli ospiti e creazione degli showreel.
  • Consulenza e gestione palco: consulenza tecnica e audio per la gestione di un palco, gestione della scaletta e del palinsesto, presentazione sul palco.
  • Contatto e gestione artistica e logistica degli ospiti