VCS 2600

Una nuova generazione di giochi nacque nell’estate del 1977, un nuovo concetto che permetteva di rivoluzionare il tempo libero e le piccole aziende leader prevedevano di fare miliardi di dollari.

Anche se l’Atari VCS non fu la prima console per videogiochi, era destinata a diventare una stella, mentre a partire dal novembre del 1977 milioni di giovani giocatori si apprestavano ad accogliere la più grande invenzione video-ludica di tutti i tempi. L’idea della prima console fu sviluppata nel 1975 da Atari e Warner Bros, la sua società madre.

Inizialmente la console era stata pensata con un gioco ROM integrato, ma all’ultimo momento, Atari preferì una versione a cartucce. Questo gioco era “Combat”. Ancora più importante, questa prima cartuccia permetterà ai proprietari di console di attendere un paio di mesi per il rilascio di nuovi giochi. Una prima serie di 8 giochi fecero seguito, tra i quali i famosi “Space Invaders”, titolo che permise ad Atari di incassare più di 100 milioni di dollari.

In due anni, Atari vendette più di 25 milioni di console e guadagnò 5 miliardi di dollari di fatturato, per lo più da cartucce e dagli accessori opzionali. Molte società terze avrebbero avuto anche successo, come Namco e il suo “Pacman”.

Nel 1982, il VCS diventò “2600” fino a quando Atari fu venduta nel 1984, seguita da nuove versioni “5200” e “7800”. Tuttavia, il 2600 continuò ad essere prodotto e nuovi giochi appariranno fino al 1991. La console VCS/2600 quindi visse per 14 anni, mai un record di tale longevità fu superato da qualsiasi console o computer.

 

SCHEDA TECNICA

NOME   VCS 2600
CASA PRODUTTRICE Atari
ORIGINE U.S.A.
ANNO July 1977
SOFTWARE/GIOCHI NATIVI None
CONTROLLER 2 joysticks with one fire button each
CPU   6507
VELOCITA’ 1.19 MHz
RAM   128 bytes
ROM   4 KB max.
RISOLUZIONE 160 x 192
COLORI 128 colors (16 colors with 8 intensity levels each)
SONORO 2 mono channels
PORTE I/O Two controller connectors, Power in, RF TV output
SUPPORTO Cartridges
ALIMENTAZIONE External power supply unit. 9VDC 500mA – -(o- +